CHI SIAMO

Opera Liquida è una Compagnia teatrale, un’associazione che, grazie al teatro, favorisce l’inclusione sociale, promuove la legalità e previene i comportamenti a rischio nei giovani. Utilizza il palcoscenico come luogo per riflettere e interrogarsi, dentro e fuori il carcere, su temi sociali di attualità portando in scena opere originali che nascono dai testi degli attori detenuti. L’esperienza del teatro unisce reclusi e società in uno spazio di incontro e riflessione che può favorire il cambiamento, il superamento di pregiudizi e luoghi comuni. Opera Liquida lavora con i detenuti di media sicurezza presso la Casa di Reclusione Milano Opera.

Opera Liquida porta il lavoro teatrale all'interno del carcere con l’intento di trasformare la liquidità da dato negativo della vita contemporanea a valore importante. L’arte dell’attore rappresenta uno strumento straordinario di evoluzione per un individuo recluso, cui viene dato un mezzo di comunicazione potente per trasmettere all'esterno il valore, la creatività e tutto ciò che di prezioso possiede in quanto essere umano.


Là, dove le mura e i cancelli delineano i confini e le barriere, la liquidità di un’opera assume una caratteristica di assoluta libertà. La creatività è duttile, non conosce frontiere né barriere, non si ferma davanti a serrature. Il liquido le attraversa.

Il lavoro teatrale all'interno di un carcere è per sua natura invisibile. Noi che pratichiamo l’arte dell’attore, siamo convinti che essa rappresenti uno strumento straordinario per un individuo recluso. Il corpo negato del detenuto, le sue relazioni sfalsate, il giudizio sempre presente possono evolvere attraverso l’arte teatrale e le sue regole. Abbiamo individuato in quel mezzo di comunicazione straordinaria che il teatro rappresenta, la possibilità reale di trasmettere all'esterno il valore, la creatività e tutto ciò che di prezioso troviamo all'interno del carcere.

ORGANIGRAMMA

Ivana Trettel

Regista e Direttore artistico

Ivana Trettel si è laureata al DAMS di Bologna con il massimo dei voti, allieva di Claudio Meldolesi, antesignano della teorizzazione del teatro in carcere, si è formata artisticamente sotto la guida di Renzo Vescovi, Teatro Tascabile di Bergamo, approfondendo la prassi teatrale grazie all’incontro con diversi maestri ispiratori, in primis Eugenio Barba. È  fondatrice, regista e drammaturga di Opera Liquida, compagnia teatrale della Casa di Reclusione Milano Opera, sezione media sicurezza. In 10 anni la Compagnia, che produce spettacoli originali costruiti a partire dagli scritti dei detenuti, ha prodotto 7 spettacoli su temi di rilevanza sociale. È direttrice artistica del Festival “Prova a sollevarti dal suolo”, alla sua 7^ Edizione, per pubblico misto di detenuti e civili. Guida il progetto “Stai all’occhio”, di prevenzione dei comportamenti a rischio negli adolescenti, dove detenuti ed ex detenuti sono i tutor che, attraverso la prassi teatrale, aprono dibattiti, rappresentando gli adulti finalmente ascoltati. Ha ideato, insieme a Bambinisenzasbarre, un laboratorio teatrale a sostegno dei rapporti figli – genitori reclusi. Ha avviato percorsi di reinserimento per ex detenuti, che compongono la compagnia esterna al carcere e coordina le attività nello spazio IN Opera Liquida presso il Parco Idroscalo Riviera Est. È madre di due ragazzi, che cresce insieme al loro papà.

Vittorio Mantovani

Responsabile amministrazione e attore

Maurizia Leonelli

Ufficio stampa

© 2014 by Opera Liquida. Tutti i diritti riservati  

p.iva - c.f. 06806970965  

sede: via Sant'Innocenzo 3A Pozzuolo Martesana (MI)

 operaliquida@gmail.com